Migrazione sistema su un disco SSD

4 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di alangea
alangea
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 16/02/2008
Messaggi: 460

Salve !

Vi sottopongo la seguente questa questione:

Migrazione sistema ad un disco SSD

Il problema nasce dal fatto che l'hard disk originario è all'incirca 500 G, tripartizionato col default Mandriva:

System: all'incirca 20G
Swap ; all'incirca 4 G
Home ; il complementare a 500 G

Volendo comprare un SSD a 128 G (per ovvi motivi di budget), posso senz'altro copiare le immagini (ottenute, per esempio, con dd) delle partizioni /dev/sda1 (sistema) e quella di swap. Non ci va quella più grande, che rimarrebbe sul vecchio disco o, eventualmente, su un altro disco convenzionale più grande.Aggiungo che ho provato a ridimensionare il vecchio disco, con una home più piccola, tale da farla rientrare nelle dimensioni del SSD, e poi ho tentato il reboot. Non funziona, presumo perché c'è qualche incongruenza di dimensioni nella tabella di partizione, oppure da qualche parte il sistema legge, per il device fisico, un codice associato alla dimensione precedente.

Qualcuno sa suggerirmi un modo per risolvere questo problema, in modo da evitare la reinstallazione da capo sul nuovo disco, con conseguente perdita di ore di lavoro ?

Mi rendo conto di chiedere qualcosa di difficile, forse impossibile. Servirebbe una qualche forma di partizionamento virtuale dinamico, che non è nella struttura dei file system di mia conoscenza.
Grazie comunque.

Configurazione: RAM: 8GB DDR3 1333 - Mother board: ASUS H67 B3 Revision
4 processori INTEL CORE I3-2120 (64bit) -Scheda video ASUS NVIDIA PhysX GeForce GT440 -SEAGATE HD 500 GB SATA 7200
OpenMandriva Lx 3.0- kernel-release-desktop-4.13.8-2omv- Plasma 5.10.5

Ritratto di mandian
mandian
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 12/07/2009
Messaggi: 181

alangea ha scritto:


Volendo comprare un SSD a 128 G (per ovvi motivi di budget), posso senz'altro copiare le immagini (ottenute, per esempio, con dd) delle partizioni /dev/sda1 (sistema) e quella di swap.

Non c'è bisogno di copiare le immagini: una volta create e formattate le partizioni del nuovo disco basta copiare il contenuto di ciascuna partizione del vecchio disco nella corrispondente sul nuovo prestando attenzione a lasciare inalterati i metadati (proprietari, permetti, date di creazione, accesso, ...) e ai file speciali (socket, collegamenti simbolici, ...). Ad esempio cp -ad potrebbe funzionare, ma prima controlla il manuale. In alternativa rsync (o grsynv se preferisci un'interfaccia grafica) forse è anche meglio. Dovresti, però, fare questo quando le partizioni non sono in uso in modo che non subiscano modifiche durante il lungo processo di copia ad esempio utilizzando una distribuzione Live (la stessa versione Live di OpenMandriva va benissimo). Ricordati anche di installare il bootloader nell'MBR del nuovo disco altrimenti non si avvierà. Eventualmente dovrai anche cambiare i riferimenti ai dischi nel file /etc/fstab.

alangea ha scritto:


Non ci va quella più grande, che rimarrebbe sul vecchio disco o, eventualmente, su un altro disco convenzionale più grande.Aggiungo che ho provato a ridimensionare il vecchio disco, con una home più piccola, tale da farla rientrare nelle dimensioni del SSD, e poi ho tentato il reboot. Non funziona, presumo perché c'è qualche incongruenza di dimensioni nella tabella di partizione, oppure da qualche parte il sistema legge, per il device fisico, un codice associato alla dimensione precedente.

Il ridimensionamento dovrebbe funzionare a patto che al momento dell'operazione la partizione in oggetti sia smontata. Alla fine del processo può essere utile il comando partprobe. Quale procedura hai seguito?
In ogni caso, a maggior ragione per la partizione /home, vale quanto detto sopra.

alangea ha scritto:


Qualcuno sa suggerirmi un modo per risolvere questo problema, in modo da evitare la reinstallazione da capo sul nuovo disco, con conseguente perdita di ore di lavoro ?

Non poi così tante. La /home la copi come detto prima, fai un backup della cartella /etc ed eventualmente di /root e /var. Per salvare l'elenco del pacchetti attualmente installati puoi utilizzare

rpm -qa --queryformat="%{name}\n" > pacchetti.txt

in modo da reinstallarli velocemente al termine dell'installazione del nuovo sistema ed il gioco è fatto.

alangea ha scritto:


Mi rendo conto di chiedere qualcosa di difficile, forse impossibile. Servirebbe una qualche forma di partizionamento virtuale dinamico, che non è nella struttura dei file system di mia conoscenza.
Grazie comunque.

Invece esiste ed è facile: lvm. Il relativo pacchetto si chiama lvm2. Spiegato molto velocemente in questo modo sul disco fisico (o sui dischi perché è del tutto irrilevante il numero di dischi fisici in ballo) viene creata un'unica partizione contenente al suo interno quelle virtuali. Quindi queste possono essere modificate in ogni momento persino quando sono in uso. Personalmente lo utilizzo da anni si tutte le mie macchine e non ho mai avuto problemi perciò ti consiglio di provare

Purtroppo, però, per utilizzare questo metodo la prima volta devi passare attraverso una (re)installazione.

ciao,
mandian

Ritratto di alangea
alangea
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 16/02/2008
Messaggi: 460

Grazie.
proverò una delle soluzioni da te suggerite.

riguardo alla procedura seguita, ho semplicemente ripartizionato la home con hardrake, (mi pare si chiami così) con l'interfaccia grafico, da USB live pen drive, in due partizioni più piccole, in modo da poter creare due immagini differenti. Le immagini di /dev/sda1 e della swap le avevo già create con dd. Poi ho ricopiato queste ultime sul disco e ho cercato di fare il reboot. Si è fermato.

Configurazione: RAM: 8GB DDR3 1333 - Mother board: ASUS H67 B3 Revision
4 processori INTEL CORE I3-2120 (64bit) -Scheda video ASUS NVIDIA PhysX GeForce GT440 -SEAGATE HD 500 GB SATA 7200
OpenMandriva Lx 3.0- kernel-release-desktop-4.13.8-2omv- Plasma 5.10.5

Ritratto di mandian
mandian
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 12/07/2009
Messaggi: 181

Se con 'ripartizionato' intendi dire che hai ristretto la precedente partizione, la procedura mi pare corretta. L'unica cosa che non mi è chiara è il motivo per cui fai due partizioni. Non basta restringere la /home (dopo aver)? O è troppo piena? In ogni caso prima di restringere la partizione dovresti spostare tutti i dati nella prima parte in modo che la parte che vai poi a rimuovere sia effettivamente vuota (forse questo passaggio lo fa diskdrake).

alangea ha scritto:

Si è fermato.


Per quanto riguarda il reboot potresti aggiungere qualche informazione (a che punto si è fermato, che messaggi leggi sule schermo, ecc). L'assenza della partizione /home non dovrebbe influire sull'avvio del sistema ma, eventualmente, può casare dei problemi all'avvio dell'interfaccia grafica.

ciao,
mandian

Ritratto di alangea
alangea
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 16/02/2008
Messaggi: 460

In effetti la home è troppo piena, non ci va tutto. Ovviamente, prima di ripartizionare avevo salvato tutti dati da un altra parte. Se decido di rifare il tentativo, posterò i messaggi, che a questo punto dovrò copiare a mano....

Configurazione: RAM: 8GB DDR3 1333 - Mother board: ASUS H67 B3 Revision
4 processori INTEL CORE I3-2120 (64bit) -Scheda video ASUS NVIDIA PhysX GeForce GT440 -SEAGATE HD 500 GB SATA 7200
OpenMandriva Lx 3.0- kernel-release-desktop-4.13.8-2omv- Plasma 5.10.5